RisiKLAN!

Oggi condivido questa rielaborazione di un gioco classico che mi è sempre piaciuto molto nonostante il tema fondamentale sia la guerra: il Risiko! Anzi… il RisiKLAN!

Si basa sulle regole standard del Risiko (se non le conoscete date un’occhiata qui), con delle varianti che lo rendono adatto ad affrontare temi e argomenti “scautistici”.

Prima di tutto il materiale occorrente:

– tabellone di gioco: il tabellone deve rispecchiare quello del Risiko ma non avere i nomi degli stati e deve essere “scrivibile”, quindi meglio realizzare un cartellone usa e getta. Si può partire da uno schema in bianco e nero, stamparlo su più fogli A4 e fare un collage …sempre che il vostro Clan non abbia un plotter a disposizione :) . Con dei pennarelli colorati è bene ripassare i contorni degli stati e in maniera più evidente i confini dei continenti. Volendo c’è anche uno schema già a colori… I continenti vanno rinominati con i temi si vogliono affrontare, ad esempio:

NORD AMERICA: clan
SUD AMERICA: fede
EUROPA: comunità
AFRICA: servizio
ASIA: scautismo
OCEANIA: strada

carte degli obiettivi stampate e ritagliate

carte degli stati stampate e ritagliate

– armate di vari colori (si può usare qualunque cosa, ma la soluzione più semplice è usare i carrarmatini di un Risiko originale)

– 6 dadi

Ed ecco le varianti alle regole:

1. Scelta degli stati

a turno ogni giocatore pesca una carta degli stati e sceglie uno stato del continente pescato. Prima di posizionare un suo carrarmatino sullo stato scelto deve scrivere sullo stato una caratteristica/elemento fondante di quel continente (es. pesco una carta STRADA, scelgo uno stato dell’Oceania e ci scrivo: Fatica). Da quel momento quello è il nome dello stato. Il giocatore scrive la parola anche sulla carta pescata. Si procede fino ad esaurimento carte.

Il gioco prosegue come nel Risiko normale, vengono distribuiti gli obiettivi, si effettuano i combattimenti, ecc.

2. Combattimenti

quando nella fase di combattimento l’attaccante conquista uno stato avversario, prima di poter posizionare i suoi carrarmatini sullo stato conquistato deve fare una riflessione/commento sul nome dello stato (es. Fatica: c’è la fatica nelle nostre attività? Dovrebbe esserci o è superflua? Dovremmo fare uscite più impegnative?)

3. Assegnazione carrarmatini bonus

quando si conteggiano i carrarmatini bonus guadagnati in base ai continenti interamente conquistati, il conteggio è valido solo in seguito ad una proposta pratica per il continente in questione (es. conteggio i carrarmatini bonus per l’Oceania/Strada: propongo di fare una ferrata)

4. Valore delle carte

ogni fine turno in cui si è conquistato almeno uno stato si pesca una carta. Su ogni carta c’è un simbolo: R o Y o S. Quando ho tre o più carte posso ottenere carrarmatini secondo questo schema:

tre simboli uguali = 6 carrarmatini
tre simboli diversi = 10 carrarmatini
un jolly (RYS) + due simboli uguali = 12 carrarmatini
se il giocatore possiede lo stato di una o più carte guadagna 2 carrarmatini in più per ogni carta

Ovviamente vince chi raggiunge per primo il proprio obiettivo!

Buon divertimento!

Annunci

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...